Muay Experience

Arti Marziali: 9 motivi per NON PRATICARLE SERIAMENTE

Nove Ottime Ragioni per NON ADDENTRARSI nell’Arte della Guerra

1. Allenarsi “seriamente” nelle Arti Marziali costringe ad affrontare limiti e paure.

Nel corso del tempo scoprirai che la Paura non si può eliminare, al contrario camminerà per sempre al tuo fianco, cambiando forme e sfumature, fino alla fine dei tempi. Questo significa fare ciò che va fatto indipendentemente dalla situazione, “Agire nonostante la Paura”. Uno dei luoghi preferiti dalla Paura è la Mente: l’artista marziale non ama farsi gestire dalla propria mente, perciò accetta lo sforzo di addestrarla, un giorno dopo l’altro, come se non ci fosse un domani.

2. Le AM camminano al passo della Disciplina.

Significa che nulla si ottiene senza il giusto prezzo. Questo comporta prendere coscienza della responsabilità che hai verso te stesso, e su come dovrai impegnarti maggiormente invece di lamentarti, soprattutto senza pensare a ciò che ne verrà.

3. Le AM si vestono di Determinazione.

Vivere senza rancori, senza il timore di sbagliare o di essere giudicati. Ogni evento è li per condurti esattamente nella direzione delle tue stesse intenzioni, e ogni singolo sbaglio non è un errore, ma “strada percorsa” verso la tua personale evoluzione. Non esiste fallimento, si impara e si continua.

4. Le AM si consacrano all’Essenziale.

Spesso sentiamo dire: “Nessuno potrà costringerti a far qualcosa se non sarai tu a volerlo”, una frase troppo spesso ripetuta e raramente vissuta. Bello poterlo sperimentare nel concreto, vero? Ma per farlo, tu stesso dovrai cucirti addosso i panni di Maestro, in quanto sarai tu a dover istruire la tua volontà, incamminarti senza lasciarti distrarre – la vita propone esempi in continuazione, attraverso luoghi, eventi e persone, ma “nessuno lo farà al posto tuo”. Ogni giorno qualcosa in meno: è così che funziona nelle AM.

 

Arti Marziali

 

5. Le AM e le Emozioni sono la stessa cosa (E – Mozione, Essere Mosso Da…).

Non si tratta di reprimerle, e nemmeno di cambiarle. Se le AM possono offrire il dono dell’osservazione, è anche vero che ti sottraggono il dubbio dell’azione.. non potrai più rimandare o delegare motivazioni all’esterno di te. Questo significa che imparando a conoscere e convivere con le tue stesse emozioni, queste diventeranno il motore delle tue esperienze, energia pura che può spingerti precisamente dove punta lo sguardo del cuore, esponendoti apertamente al pericolo.

6. Le AM richiedono l’Essere Imparziali

Per questioni che vanno ben oltre le considerazioni razionali, nelle tasche delle AM è riposto un bigliettino dove c’è scritto “Imparzialità – Soffrirò, Sbaglierò, spesso sarò impotente e mi mancheranno le forze, ma nulla mi impedirà di intraprendere le mie Azioni”. Discernere che al mondo c’è il Bene e c’è il Male, e che questo non farà alcuna differenza nel senso della tua Libera Espressione.

7. Le AM accettano le cose per come sono

Spesso sentiamo parlare di Ego, una parte costitutiva dell’Essere che, come la Paura, non può essere vinto, scacciato o dissolto, sarà con noi per tutta la nostra esistenza, e questo non può che essere un bene. Le AM nascono con l’Ego, e rappresentano un mezzo per conoscerlo, ma una volta appurata la sua identità non potrai mai più rinnegarla, in quanto è quella parte di te alla quale non puoi sottrarti, la stessa che può portarti ovunque, nella buona e nella cattiva sorte. Sin dalla notte dei tempi le AM sono forgiate nel Fuoco della Lealtà, quindi dovrai cominciare accettando Te Stesso per ciò che Sei Realmente, senza ingannarti o tradirti.

8. Nelle AM Luci ed Ombre si equivalgono.

Le AM incarnano l’anima stessa della natura, che è fissa nel suo mutamento ciclico. Le AM sono come quella massima di Eraclito (Mutando Riposa), così quando molti ti additeranno all’ipocrisia, dovrai essere presente all’appello della Coerenza al Cambiamento. Per far questo dovrai rinunciare ad ogni pensiero acquisito su cosa sia giusto o sbagliato e saltare sul Tuo Lato Oscuro, lo stallone purosangue che ti condurrà nella Tua Impresa.

9. Le AM richiedono Resilienza

Ora è appena passato un giorno. Una delle poche certezze di un praticante di AM è che alla nuova alba dovrà impiegare nuovamente tutto se stesso. La lotta si ripeterà, e dovrà agire con la Resilienza propria di un Guerriero, purificandosi quotidianamente nelle Acque della Costanza.

E se ti dicessi che la Battaglia sta incalzando in questo preciso istante… Vorresti Davvero Essere Pronto per Combatterla?

Chi sono 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *