Muay Experience

Muay Movement Blog: un anno insieme…

Ad un anno dalla condivisione del Muay Movement Blog, riporto alcune considerazioni ed esperienze a scomparsa.

Non è mai facile parlare un linguaggio davvero comprensibile ed utile per tutti, specie quando decidiamo di adottare la scrittura come mezzo di comunicazione.

Durante la mia vita in Thailandia sono accaduti molti eventi per me dirompenti. Non avevo ben chiaro cosa stesse per succedere alla mia esistenza. E col tempo, man mano che realizzavo, ho scoperto di non potermi più tirare indietro.

“I Pensieri diventano Parole”

I miei maestri mi avevano abbondantemente avvisato. Mi avevano messo al corrente che, ciò al quale stavo tra-guardando, era una vetta dove solo un monaco guerriero può inoltrarsi.

D’altronde mi avevano dato tutto ciò che potevano, come uomini e come insegnanti. Spettava solo a me fare quel salto o meno. Mettere fine ad ogni genere di idolatria. Smettere di ideare ed iniziare ad agire concretamente.

Vi esorto fortemente a non considerare questi termini alla stregua di una fiaba esotica, anzi! E’ una sottilissima metafora che esprime tutta la densità del rischio di addentrarsi nei rovi della verità.

Essere saldi abbastanza per iniziare un viaggio duro ed estenuante con le proprie gambe, senza supporti e addolcitori di alcun genere.

Iniziare a parlare di certi argomenti mi ha messo di fronte a diversi bivi, costringendomi alla cruda visione.

“Le Parole diventano Azioni”

I miei Kru mi parlavano spesso delle loro strette tradizioni, affrontando anche l’orgoglio che spesso conduce all’appiattimento del senso critico. Frequenti ostacoli di percorso che possono dissuadere l’uomo dal divenire davvero Uomo.

Mi facevano ben presente che la responsabilità di ciò che mi apprestavo a fare era mia e di nessun altro. Dovevo essere pronto a schiantarmi contro un sistema fatto di credenze efferate e pungenti, al pari delle ostinazioni religiose.

Presentare il Muay Thai Antico, le Arti Marziali, il Movimento Umano e tutto ciò che può risultare decisivo nel farci considerare la vita, e quello che ne consegue, per ciò che è. Mettere a tacere miti illusori e connettersi con la dimensione glaciale e rovente della realtà.

Quando ho avviato questo blog ero al corrente del livello medio di attenzione che viene dedicato a certi argomenti. Ero cosciente del fatto che per ogni buon credente esiste un Dio unico nel suo genere, e che ogni buon sistema possiede i suoi mezzi di seduzione. Potenti oppiacei con il quale stupirsi e stupire il prossimo adepto da fidelizzare.

“Ecco, ssccccc, è arrivato.. sta a vedere eh!.. ora ti mostro le 5 migliori tecniche di persuasione! Come arruolare un altro soldato da immolare alla causa della Walking Dead Area! Consumiamo e non pensiamo! Morte tua, Vita mia!”.. .. disse uno zombie al suo simile!

muay movement blog

Devo però dire che non mi aspettavo del tutto la palese invidia, la finta indifferenza, la totale mancanza di supporto ed il silenzio sociale da parte di quei colleghi che, prima che io partissi e durante il mio soggiorno nel sud est asiatico, erano apparentemente entusiasti.

A distanza di anni, alcuni hanno addirittura cambiato disciplina e rivolgono l’attenzione altrove sperando sia diverso! Poco male, la verità vale per tutti. Contenti o scontenti, cambia nulla.

Un sorriso e si continua a camminare ritti. Oltre 20 anni di gavetta, e sono ben felice di continuare a farla. Chi ha vissuto la strada sa benissimo di cosa parlo. E’ un processo costante: o sogni e perisci, o combatti e vivi.

“Le Azioni diventano Abitudini”

In un anno di articoli e video pubblicati, molto interesse al pari di svariate polemiche. Sembra essere l’iter che accomuna qualsiasi cosa venga alla luce da se. Chi è pronto ad imparare, chi a giudicare, chi rifiuta i dati di fatto, e chi “odia” a prescindere.

“Ma si! Andiamo tutti quanti al cinema! Daiiii… tutti al mareeee! Non ci pensare! La vita è tutta da godere!!”… e l’universo solo sa quanto vorrei che ti “godessi” sul serio la vita! Che non avessi bisogno di una vacanza per recuperare la fatica accumulata durante la vacanza e di quella che accumulerai aspettando la settimana in cui andrai in vacanza, tutto mentre forse aspiri di arrivare alla pensione..

Nel frattempo la vita ti sta ancora aspettando.. dicendoti “Oh, la smetti?! Ma quanto ancora ti dibatterai prima di uscire dall’utero del mondo?! Non ci vediamo nemmeno stasera??”

“Le Abitudini diventano il Tuo Destino”

A poche settimane dalla mia prossima partenza la consapevolezza continua a burlarsi di me, ed io l’adoro per questo. Non appena sta per nascere una nuova “combinazione”, lei è subito li a contorcersi dalle risate. Mi dice “Non hai ancora afferrato, non hai ancora disimparato”. Essere quel pugno, essere quel movimento, essere immobile, essere il respiro. Essere – Scomparire – Divenire – Ricominciare.

Questo è quanto, questo è Muay Movement, un nome e niente altro. Riporta al cuore quando serve, osserva la mente quanto basta.

 

Percorsi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *