FAQMuay Experience

Muay Movement Lifestyle: Vivere in India con meno di €100 al Mese!

Mi chiamo Andrea. Da diversi anni in viaggo per l’Asia, sono qui oggi per scriverti come ho fatto (e come potresti fare) a Vivere in India per 6 mesi con meno di cento euro al mese… senza la necessitá di segregarsi in un tempio o dormire per strada!

Sono in molti a pensare che, per portare avanti questo stile di vita, occorra denaro a palate. Spesso si confondono gli studi e la ricerca con la villeggiatura.

Qui ci troviamo di fronte al primo grande dilemma che separa il sognatore dall’uomo d’azione.

“Lo vorrei con tutto me stesso, se solo potessi anch’io lo farei”… non diciamo stronzate! Si inizi ad accettare il fatto che non è per tutti, ad ognuno il proprio.

Prima di entrare nel vivo dell’argomento tengo a precisare: tutto ció che scrivo riguarda esclusivamente la mia esperienza personale. Ognuno é libero di interpretare secondo le proprie visioni e convinzioni.

Vivere in India – Intro

L’India è Sporca!

Si tratta di una vera e propria riserva di rifiuti organici e non… e di tutto ciò che ne deriva (insetti, aria pestifera, cibo/acqua a rischio e così via).

Delhi è la città più inquinata al mondo. Ne ho parlato con un indiano per capire come vivono la situazione e mi ha risposto “Anche i canali di Venezia puzzano”.

Eccezioni a parte, l’indiano medio non dice mai ciò che pensa, non sa cosa siano gli orari e, di conseguenza, non li rispetta. Per lui la menzogna fa’ parte del gioco, non conosce il fair play e tu, molto probabilmente visto come turista viziato ed inesperto, nel 90% dei casi sei la sua preda.

Assodato il fatto che nessuno può metterti nel sacco e che sei un guerriero impavido e coraggioso, ti dico spassionatamente che, svegliarti ogni singolo giorno in queste situazioni, può risultare molto snervante. Ho visto gente andare in nevrosi sin dai primi giorni e, fidati, non è uno scherzo!

Quindi è bene informarsi su cosa significhi il detto “Fare l’Indiano”.

Veniamo al dunque.

Hai comprato il biglietto aereo con 3 mesi di anticipo (circa 400 euro) e fatto il visto – supponiamo di sei mesi (che varia in base alla nazionalitá e costa circa 90 euro). Ps. Mi auguro sia stato in grado di farlo da solo senza rivolgerti alle agenzie… diversamente si spende di più!

Il volo è andato a gonfie vele e sei arrivato in India.

Vivere in India

Vivere in India – Vitto e Alloggio

Diamo per certo che tu sia una persona estremamente intelligente. Hai capito che bisogna evitare i luoghi comuni, le grandi cittá, le attrazioni turistiche e NON ti stai muovendo con la Lonely Planet tra le mani, rischio triplicazione dei prezzi.

Siamo molto simili e possiedi un grande spirito di adattamento.

Il modo più semplice per risparmiare è quello di trovare una soluzione abitativa quanto meno mensile (2000/4000 rupie); considera anche soluzioni in condivisione stile B&B/Homestay, possibilmente con piano cottura. Mangiare fuori significa spendere di più ed esporsi con estrema facilitá a problemi gastrointestinali. In India è una questione abbastanza seria.

Bisogna anche dire che sviluppare fobie per acqua e cibo è lo speculare. Prima o poi, capiterá di essere costretti a visitare una Dhaba (osterie locali con discutibili norme igieniche). In questi casi evita i cibi crudi e consuma acqua imbottigliata e sigillata. Lo stomaco si abituerá gradualmente.

Se mangi da occidentale non rientrerai nel budget, quindi consumerai del semplice cibo locale, seguendo una dieta prevalentemente vegetariana (pesce e carne qui sono sempre a rischio): frutta e verdura di stagione (scelta limitata), chapati (impasto acqua e farina piastrati), parantha, riso, legumi, uova, latte e té (il buon caffè è difficile da trovare ed è costoso).

Colazione, Pranzo, Cena e Merende: circa 100 rupie (1, 20 euro) al giorno.

Come detto, siamo davvero molto simili! Se costretti, mangiamo per nutrirci più che per piacere.

Vivere in India – Mezzi di Trasporto

Ammesso che tu voglia spostarti considerando tratte medio-lunghe, la modalitá più cheap per eccellenza è la “Sleeper Class” dei treni: una “bella” avventura. Fredda d’inverno, rovente d’estate e affollata all’inverosimile. Ovviamente sporca. Copri una notte di viaggio con circa 350 rupie (4,50 euro)

A seguire, abbiamo il Bus. Ce ne sono di due tipi:

  • Local/Ordinary, sedili fissi, piccoli e rigidi, finestrini spesso danneggiati, no a/c. Copri una notte di viaggio con circa 400 rupie (5 euro).
  • Tourist/Volvo, sedili comodi e reclinabili, con a/c, bottiglietta d’acqua e copertina, stessa tratta con circa 800 rupie (10 euro).

Per i piccoli spostamenti invece puoi considerare una bici o una tranquilla passeggiata, da preferire ai turbolenti tuk-tuk, specie se non ami spendere il tuo tempo a lottare e contrattare (all’inizio è magari divertente, dopo un po’ è un abnorme spreco di energie).

Vivere in India

Vivere in India – Sanitá

Siamo gemelli separati alla nascita ricordi? Quindi, come me, sei consapevolmente “incosciente” e hai deciso di viaggiare senza assicurazione sanitaria. Diversamente, dovresti aggiungere circa 300/400 euro (di base) all’investimento iniziale del volo+visto.

Detto questo, sei un tipo che sa arrangiarsi, sa tenersi in forma, sa limitare al minimo i rischi ed è sempre pronto ad affrontare l’imprevisto.

Hai portato con te un kit di antibiotici, antidolorifici, antistaminici, disinfettante, etc. Rimandiamo il dentista al rientro in patria!

Vivere in India – Studio e Ricerca

Consideriamo di avere interessi simili e stai conducendo questo viaggio per approfondire Yoga, Ayurveda e Kalaripayat.

Sicuramente sei una persona di una certa profonditá, non ti piacciono i clichès e sei un arduo sostenitore della Veritá.

Da buon osservatore, di certo non parteciperesti mai ad un Teacher Training e non hai intenzione di sposare credi religiosi di alcun genere.

Ami le cose come sono ed affronti tutto con molto senso pratico. Sai benissimo che “conoscenza e meriti” si acquisiscono con la pratica non si comprano con i soldi.

Se hai una formazione di carattere universitario e/o una grande esperienza lavorativa nel campo dell’educazione, lingue straniere, cucina, fotografia, videomaking, etc. allora sei pronto per mettere giù un progetto di scambio culturale. In questo modo puoi offrire le tue abilitá in cambio di istruzione e beni di prima necessitá.

Questo dipende esclusivamente da te e dalla ferma volontá di dare e ricevere.

Vivere in India

Vivere in India – Conclusioni

Quella appena descritta è la soluzione che mi ha consentito di pianificare e portare avanti 6 mesi di approfondimenti professionali in India con un budget totale di 1000 euro: volo a/r, visto, vitto, alloggio, trasporti e studio.

Fare il ricercatore non è un hobby, richiede un notevole sacrificio e spiccate capacitá organizzative.

Tuttavia, purchè fortemente motivato, ognuno può fare queste esperienze, per mettersi alla prova senza troppe scuse e testare la propria resilienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *